Volevano Che La Nostra Bambina Morisse!

603323_374714245985336_194342599_a

email: quovadis.aps@gmail.com

www.facebook.com/quovadisaps

www.quovadisaps.org

Volevano

Che

La Nostra Bambina

Morisse!

babyj

Storia privata della ex-terza generazione di Testimoni de Geova
Da Paul Blizard

Tradotto da:
Nicola Strippoli– Parma, Italy

Alla persona comune,il nome “Testimoni di Geova” le ricorda un gruppo di persone ben vestite che vanno porta a porta nel vicinato,vendendo il giornale della Torre di Guardia ,o forse un libro.Comunque,quando io penso di Testimoni di Geova,mi ricordo una vita di legame ad una setta che ho serrvito per i primi 28 anni della mia vita.Mio nonno divenne parte della società della Torre di Guardia agli inizi del ?900.Mio padre è un anziano nella sua Sala del Regno locale.Mi fu insegnato che i Testimoni di Geova erano l’unica vera religione.E’ una religione governata dalla sede generale della Torre di Guardia a Brooklyn, New York. Il consiglio di controllo o corpo governante è costituito da un piccolo numero di uomini e anziani che controllano le vite di oltre quattro milioni di persone. Ai Testimoni di Geova viene insegnato che tutto ciò che è scrito dai principali della Torre di Guardia è da Dio stesso è non deve essere mai messo in questione. Loro credono che il corpo governante riceve ciò che loro chiamano “nuova luce” da esseri angelici che spiegano i loro unici insegnamenti biblici.Queste “angeliche” informazioni sono trasmesse ai membri ordinari e schedate in prestampati attraverso i materiali della Torre di Guardia.Loro credono che l’organizzazione della Torre di Guardia è la sola agenzia sulla terra che Dio sta usando. Dunque, secondo il loro pensiero, al di fuori dell’organizzazione della Torre di Guardia,la gente non ha speranza.Credono che soltanto loro hanno ciò che chiamano “la verita”.
Soltanto loro sono gli unici veri cristiani,e soltanto loro sono quelli che verranno salvati. Tutti gli altri sono considerati parte della “Grande Babilonia”. Tutti i membri della chiesa ed altri saranno massacrati dal Dio Geova nella battaglia di Armageddon.
Io cominciai il servizio a tempo pieno per la Torre di Guardia nel 1971,dopo essermi ritirato dalla scuola superiore con l’incoraggiamento dei principali della Torre di Guardia.Loro avevano previsto che la fine del mondo sarebbe avvenuta nel 1975. Durante questa era, migliaia di Testimoni di Geova incassavano in polizze assicurative, abbandonavano carriere, e vendevano i loro beni per passare il “breve periodo rimanente” nel ministerio prima della fine del mondo.Come lavoratore missionario o “Pioniere”,andavo porta a porta, provando a convincere la gente che doveva diventare Testimone di Geova per piacere a Dio e forse ricevere la salvezza.
Uso la parola “forse” perché tutti i Testimoni di Geova non sono sicuri della loro salvezza.La via della salvezza della Torre di Guardia è basata su opere, piuttosto che sulla grazia che salva di Gesù Cristo, ottenibile gratuitamente attraverso la fede.
Questo sistema di opere, basato sul vendere porta a porta i libri della Torre di Guardia e su altre azioni, mette l’individuale Testimone di Geova in posizione di essere salvato se è fedele all’organizzazione e fa tutto ciò che gli viene detto. Fedeltà all’organizzazione include anche sottostare ad una moltitudine di regole e regolamenti,che gli anziani della Torre di Guardia eseguono con grande zelo.
La violazione di qualunque regola, poiché esposta dal corpo governante della Società della Torre di Guardia potrebbe significare punizioni e restrizioni, a seconda dell’infrazione.Gli anziani hanno il potere di togliere la salvezza,restringere la vita di preghiera,interrompere comunicazioni familiari o qualsiasi cosa che considerano necessaria per portare un ribelle Testimone al pentimento.
Ogni Testimone di Geova deve compilare resoconti mensili per gli anziani,registrando il tempo speso nel lavoro di conversione. Gli anziani mettono le informazioni in uno schedario personale.Ci sono schedari tenuti per ogni membro della congregazione.Ci sono anche schedari che contengono, inoltre, informazioni delicate riguardo ogni grosso peccato o infrazione di regole e abitudini personali degli individuali. Questi schedari segreti relativi alla vita privata di un Testimone sono trasferiti a schedari generali nella sede generale a New York City.Questi schedari non sono mai distrutti.
Poiché ho vissuto tutta la vita in questo sistema,sapevo ciò che si aspettavano da me. Dovevo seguire le regole e le leggi per guadagnare la salvezza.Andavo porta a porta da quando ero un bambino,perciò mi adattai facilmente al servizio a tempo pieno.
Continuai un simile servizio per un certo numero di anni, ma con poca soddisfazione.Il peso di sostenere i contributi mensili di cento ore di tempo, come le vendite di un minimo di cento giornali e quaranta libri,cominciò a scoraggiarmi.Tutto questo lavoro è volontariato e non viene pagato alcun salario. I Testimoni devono trovare un’occupazione che sosterrà questo lavoro.
Nel 1973,fui invitato ad andare alla sede generale mondiale a Brooklyn,per essere parte del vasto staff di lavoratori che producono il materiale da leggere.In una lettera personale del presidente della società della Torre di Guardia,Nathan H.Knorr, cominciò con il dire:”Inoltre,stai per ottenere una meravigliosa formazione teocratica avanzata, di quattro anni,che è molto meglio di qualunque educazione profana che tu possa ottenere.”
Con molto anticipo presi un aereo per New York City.Mentre ero sull’aereo mi ricordai tutta l’invidia che i miei amici avevano perchè stavo per andare a vivere con i membri del corpo governante,e quanto grandioso sarebbe essere al centro di tutta l’attività dell’opera nel mondo. I miei amici mi diedero regali e fecero feste d’addio in mio onore, e complimentando i miei orgogliosi genitori di crescermi nell’organizzazione cosí bene che questi ultimi poterono vedere il loro figlio andare in un simile posto.
Subito dopo essere arrivato a New York, l’illusione svaní poiché fui assegnato a lavorare nella fabbrica.Il duro lavoro e l’imparare i metodi dell’organizzazione(dal di dentro al di fuori) furono “l’educazione” che ottenni alla sede generale della Torre di Guardia. Lo spazio non mi permete di esprimere i dettagli di ciò che ho provato mentre spendevo lunghe ore lavorando nella legatoria dei libri.
Là operai l’attrezzatura per “l’organizzazione di Dio”. Ricordo lo stress mentale di una moltitudine di regole e regolamenti.Il piano maestro dei principali della Torre di Guardia controllava dove andavamo,cosa facevamo,e come lo facevamo.
Dopo aver speso tre anni alla sede generale,senza soldi per ricominciare fuori,nel mondo (la nostra paga era quattordici dollari al mese).imparai l’aspra realtà del provare a mentenersi senza formazione o abilità. I Testimoni di Geova sono fortemente scoraggiati dal frequentare l’università.
Sposai una buona Testimone di Geova,e cominciammo insieme, provando a piacere a Dio come meglio potevamo. Ciò significava essere buoni Testimoni di Geova e sequire tutte le regole e le leggi.Mia moglie fu missionaria per otto anni. Fu spedita in diverse parti degli Stati Uniti durante il suo lavoro, sotto la direzione della società della Torre di Guardia.
Dopo che tornai a casa con un legale “schedario pulito” dall’ufficio di New York,gli anziani locali mi usarono abbastanza ampiamente nell’ingegnamento dal pulpito.La maggior parte dei Testimoni di Geova sono d’accordo che chiunque abbia speso del tempo alla sede generale è speciale e degno di più grandi responsabilità nella congregazione locale.
Poiché ottenni una posizione nella congregazione, venni formato ed esposto al lavoro segreto degli anziani locali.Era eccitante sgattaiolare in giro nel buio,spiando i membri della congregazione che erano sospettati di agire male. Mi fu anche dato accesso agli schedari della congregazione,che rivelavano tutte le informazioni interne della congregazione.Fui usato nello stesso tipo di operazioni velate che vidi controllare i lavoratori nella sede generale.
Attraverso tutto ciò non riuscivo a ricevere soddisfazione e pace. La pressione nel provare a servire un Dio che è vendicativo e pieno di collera è più di quanto posso descrivere. L’organizzazione sempre persuadeva con un’immagine di Geova come un Dio pronto a “riversare vendetta”. Tutto ciò che sapevo di Dio era quello che lessi alla Torre di Guardia.Si,certo che leggevamo la Bibbia, ma ci dicevano che se agivamo cosí al di fuori dai libri della Torre di Guardia che la interpretavano,eravamo destinati a cadere nell’apostasia e alla fine essere distrutti da Dio.
Un amico mi a presentato un libro che fu scritto da un ex-Testimone di Geova,chiamato “Trent’anni uno schiavo della Torre di Guardia”. Sapevo che il mio dovere come buon Testimone era spedire il mio amico agli anziani, poiché ci era vietato leggere qualunque materiale anti-Testimone.
Ma come sfida, lessi il libro.Mi disturbò grandemente,poiché l’autore era un ex-lavoratore alla sede generale, ed io potevo collegarmi a molte delle cose che diceva. Molte cose che avevo provato a cancellare dalla mia memoria stavanno ritornando a galla, e le questioni dell’autorità della Torre di Guardia mi lasciavano senza soluzione. L’autore scrisse che aveva trovato la verità studiando la Bibbia al di fuori dalle pubblicazioni della Torre di Guardia.
Per tutto questo tempo credo che Dio ci stava conducendo a studiare la Sua Parola da soli, senza altri libri.
Nonostante avevamo la nostra stessa Nuova Traduzione Mondiale della Bibbia (tradotta dalla società della Torre di Guardia, e smentita dagli studiosi ebrei e greci,poiché ritenuta una versione influenzata e distorta della Bibbia),comprammo una Nuova Bibbia Standard Americana.
Io e mia moglie studiavamo la nostra nuova Bibbia in segreto e per lunghe ore nella notte, scoprendo che molte delle maggiori dottrine per le quali eravamo disposti a morrire erano false.Affrontai mio padre riguardo alcune di queste questioni. Essendo un anziano, mio padre vide che stavo mettendo in questione alcuni dei loro principali insegnamenti, e presento( me e mia moglie “a rapporto” dagli anziani,per subire un processo per l’apostasia.
Dopo un lungo, triste ascoltare, ci pentimmo di aver dubitato della societa( della Torre di Guardia e ci fu permesso di restare come Testimoni di Geova,ma mi fu tolta ogni responsabilita(nella congregazione.Dovevo essere osservato per un periodo di tempo prima di servire ancora in ogni funzione nella congregazione. Tutte queste informazioni venivano scitte sui nostri schedari.
Un trasferimento di lavoro in un altro paese fu un riposo benvenuto. Non vedevamo l’ora di entrare in un’altra congregazione ed ottenere un fresco inizio.Ma presto la delusione arrivo(, quando ci ricordammo che i dettagli del nostro processo erano nei nostri schedari e ci avrebbero seguito ovunque saremmo andati,per il resto della nostra vita!
Certamente,gli anziani nella nuova congregazione ebbero presto i nostri schedari, dopo che cominciammo a frequentare gli incontri.Ci dissero che ci avrebbero tenuto d’occhio per un po’ per vedere se queste nostre idee apostate sarebbero risalite in superfice. Ci avvisarono che ci avrebbero scomunicato se avessimo provato a condividere simili idee con qualcuno nella congregazione. Giurammo fedelta( all’organizzione, e affermammo che non avremmo letto o parlato di niente che sarebbe stato differente dalla posizione che la Torre di Guardia aveva riguardo la Scrittura.
Passarono due anni.Essere sotto l’esame critico degli anziani ci lasciva molto vuoti. Nienti, neanche i nostri bambini che ci avevano portato cosi( tanta gioia, riusciva a rendere le nostre vite soddisfacenti. Avevamo il bisogno di un qualcosa,ma cos’era non lo sapevamo.Spesso bevevamo fino all’eccesso cercando una qualche gioa, ma risultava solo un vuoto.
Avendo due figli maschi, desideravamo che nascesse una femmina e speravamo che avere una bambina avrebbe completato la felicità che mancava nella nostra famiglia. Il 10 Agosto 1980, nacque Jenny Leigh Blizard.Eravamo così eccitati,ma una tragedia ci colpì.A cinque settimane, Jenny si fece un piccolo taglio su un dito che non avrebbe mai smesso di sanguinare. I medici del luogo scoprirono che il sangue di Jenny semplicemente non si sarebbe coagulato.
Ci spedirono a San Antonio,Texas , per la cura alle condizioni di Jenny. Fu ammessa alla camera dei bambini per cure speciali del Centro Medico Santa Rosa,per cercare la cura che avrebbe fatto stare bene Jenny. I medici spesero giorni provando a raggiungere una diagnosi.
Finalmente, una squadra di medici ci informò che Jenny aveva bisogno di una trasfusione di sangue di emergenza per salvarsi. Questo era un problema difficile per noi perché la legge della Torre di Guardia non permette ad alcun Testimone di Geova di prendere sangue in qualsiasi forma. I Testimoni di Geova portano con loro carte che certificano che loro non accettano trasfusioni di sangue in nessuna circostanza, anche se ciò significasse morte.
Chiedemmo ai medici di uscire dalla stanza e dicemmo loro che presto gli avremmo dato la risposta. Mia moglie ed io pregammo e gridammo forte a Dio per le risposte. Ricordo che pensai :”Oh Geova,come puoi chiedermi di fare una simile decisione , un sì o un no se Jenny vive o muore!Che razza di Dio sei?”. Alla fine,mia moglie ed io richiamammo i medici nella stanza,e li informammo che dovevamo obbedire alle leggi di Dio e che avremmo dovuto lasciar morire Jenny.
Gli ufficiali ospedalieri contattarono il Dipartimento del Benessere del Bambino,del Texas, e ci fu fatta causa per abuso infantile e trascuratezza. Un ordinanza di Corte fu emessa per assicurare che Jenny avrebbe ricevuto il sangue di cui abbisognava per salvarsi. Il Dipartimento dello Sceriffo della Contea di Bexar emise citazioni contro di noi e avvertì lo staff ospedaliero di non peretterci di prelevare Jenny dall’ospedale. Sapevano bene che i Testimoni di Geova hanno una lunga storia nel far uscire furtivamente i pazienti dagli ospedali,per evitare a tutti i costi trasfusioni di sangue.
Mia moglie ed io fummo segretamente aiutati e Jenny avrebbe ottenuto la cura di cui aveva bisogno per salvarsi. Sentivamo che avevamo fatto tutto il possibile per fermarli dal fornirle il sangue. Mai pensammo che le Corti sarebbero intervenute.
I cronisti di due giornali di San Antonio,”The San Antonio Express/News” e “The San Antonio Light”,vennero a sapere di Jenny ed esposero la storia, benché ci rifiutammo di parlar loro. Pensandoci bene, fui io ad ispirarli.
Nel frattempo, i nostri amici contattarono gli anziani del luogo,che subito vennero farci visita. Furono sollevati dal fatto che c’era ancora tempo per programmare il modo di rapire Jenny dall’ospedale prima che il sangue le potesse essere fornito.
Spiegai loro che il problema era fuori della mia portata e che mi fu ordinato dalla Corte di non prelevare Jenny. Ciò non era un problema per loro.Il loro principale interesse era di farla uscire.
Sapevo che Jenny sarebbe presto morta se l’avessi tolta dalle macchine che la tenevano in vita,e che sarei stato accusato di omicidio. Spiegai ciò agli anziani. Essi risposero:” Questa è l’occasione che devi afferare!.Non puoi permettergli di dare del sangue alla tua bambina”.
Senza altre discussioni, chiesi loro di andarsene, dichiarando che non potevamo permettere alla nostra bambina di morire in questo modo. “Se questo è il Dio che io servo, ne ho abbastanza di Lui”.
Gli anziani lasciarono l’ospedale arrabbiati poiché non ci saremmo sottomessi alle loro richieste. “Spero,” disse anche un anziano,”che prenda l’epatite da quel sangue,giusto per provare che è scorretto!”.
Quando finalmente tornammo a casa con Jenny, ai Testimoni fu detto che anche se avevamo protestato contro la trasfusione di sangue, le permettemmo di riceverla.Questo ci fece banditi ai loro occhi. Non ci scomunicarano perché la loro legge riguardo l’espulsione sarebbe stata applicata solo se avessimo liberamente dato il permesso per la trasfusione.
Ora è quando sentiamo che Dio intervení.I Cristiani del luogo vennero a casa nostra e ci aiutarono con cibo e servizionevole soccorso. La testimonianza vivente di queste persone commosse me e mia moglie cosí tanto che decidemmo di ricominciare a studiare la Bibbia.
Quei mesi di segreto ed intenso studio della Bibbia ci portarono a concludere che avevamo vissuto una menzogna. Eravamo legati ad un sistema d’interpretazione della Scrittura che azzittiva ogni libero pensiero. Sugli argomenti ed i punti dottrinali per i quali avevo cosí tanti problemi, la Bibbia era chiara.Lessi l’intera Bibbia nel contesto,senza l’aiuto di libri o riviste per istruirci.
Il risultato di questo studio fu il fatto che scoprimmo che tutto ciò di cui avevamo bisogno per la salvezza era la fede nel Signore Gesù Cristo. Scoprimmo anche che Lui è un Dio d’amore.
Una notte, mia moglie ed io ci tenemmo per mano e dammo le nostre vite al Signore Gesù Cristo. Improvvismente sentimmo un sollievo nello spirito, un sollievo che portava libertà, franchezza e salvezza. Eravamo, come disse Gesù :”nati di nuovo”. Non avevo mai provato una sensazione come quella in tutte le migliaia di ore che avevo speso sforzandomi di piacere a Dio come buon Testimone di Geova. Sapevamo che eravamo cambiati. Eravamo una “nuova creatura”. Come disse l’apostolo Giovanni: “Ho scritto queste cose a voi che credete nel nome del Figlio di Dio,affinché sappiate che avete la vita eterna e affinché continuiate a credere nel nome del Figlio di Dio”.(1 Giovanni 5:13)
Certo fummo subito dissociati dalla religione dei Testimoni di Geova.Sotto le regole della nostra scomunicazione, non possiamo avere contatto con nessuno della nostra famiglia e dei nostri da sempre amici nell’organizzazione. Ai nostri stessi genitori e membri di famiglia non sarà permesso venire ai nostri funerali. Secondo la legge dei Testimoni di Geova, dobbiamo essere considerati come morti. Qualunque Testimone “beccato” a parlare con noi è soggetto ad azione giudiziaria, inclusa la dissociazione.
In conclusione,devo dire che non siamo morti, ma “vivissimi”. Sí,siamo morti ad un ex-stile di vita,ma vivi in Gesù Cristo,ripieni di Spirito Santo e di potere, salvati dal sangue dell’Agnello!
Alla fine, le condizioni di Jenny erano più serie di quanto una trasfusione di sangue potesse permanentemente regolare . Le transfusione datele come neonata sicuramente prolungarono la sua vita, ma il 3 Marzo 1987,la nostra Jenny andò a casa,per stare con il Signore.
Sulla pietra commemorativa di Jenny è inscritto:”Messaggiera speciale di Dio”. Crediamo che lo era veramente. Attraverso la sua malattia e la sua breve vita,venimmo a riconoscere la falsità della società della Torre di Guardia, a professare e ricevere Gesù Cristo come Signore e salvatore e condividere questa conoscenza che redime con i Testimoni di Geova nel mondo.
Inoltre,durante gli ultimi trentanove giorni della vita di Jenny,nel Dallas Childrens’ Medical Center, il Centro Medico dei Bambini di Dallas, io e mia moglie spendemmo molto del nostro tempo pregando e testimoniando di Cristo con le famiglie di altri bambini con malattie serie e terminali all’ospedale.
Infine,alcuni particolari del funerale di Jenny attestano la natura malvagia della società della Torre di Guardia ed il controllo che usa per intimidire i suoi membri.Al funerale di Jenny, i primi quattro banchi erano riservati ai membri di famiglia. Le rimanenti file di banchi erano aperte alla famiglia della chiesa ed ai cittadini locali. Questi ultimi si erano radunati.Persone da ogni parte vennero per condividere nel dispiacere della perdita di questa piccola bambina. Comunque,i banchi riservati per la famiglia di Jenny erano occupati da sole quattro persone-io,mia moglie Pat, ed i due fratelli di Jenny. Nessun altro membro di famiglia venne al funerale.Furono ordinati di non venire dai principale della Torre di Guardia.La mancanza di cuore mostrata dalla società della Torre di Guardia nel vietare ai parenti di venire alla funzione religiosa è deplorevole. Comunque, la nostra preghiera è attraverso la nostra testimonianza, che coloro che sono stati presi in un legame religioso si sveglieranno alla libertà trovata solo nella persona di Gesù Cristo.

jen

http://www.watchthetower.net/ital.html