I Testimoni di Geova sono la vera religione? 23/6/2017

BASE DOC

I Testimoni di Geova affermano di essere la vera religione (*). Ma lo sono? Utilizzando la loro stessa letteratura e la Bibbia, esaminiamo due aspetti da tenere in considerazione per decidere se i Testimoni di Geova sono l’organizzazione scelta da Dio.

Prima di iniziare, mettiamo una cosa in chiaro: esaminando criticamente la loro pretesa, non li voglio giudicare. È comune a tutte le denominazioni cristiane (e non) dire di essere l’unica vera fede. Quindi è solo normale che i Testimoni di Geova si associno alla Watchtower Society (JW.org) se credono che tale pretesa sia vera. Questo articolo, inoltre, non vuole negare che i singoli Testimoni di Geova facciano del loro meglio per rispettare la loro audace pretesa. Il solo scopo di questo articolo è quello di aiutare gli interessati a prendere una decisione informata.

Ma, come facciamo a stabilire oggettivamente quale sia la “vera religione”?

La religione è definita da Merriam-Webster come “un insieme personale o istituzionalizzato di atteggiamenti religiosi, credenze e pratiche … servizio e culto di Dio“. Poiché ogni singolo sistema di credenze è soggetto all’interpretazione e all’errore umano, è meglio considerare la seconda parte della definizione quando si analizza una religione specifica.

Da un punto di vista cristiano, si potrebbe precisare che l’approvazione da parte di Dio è l’unico requisito per le aspiranti religioni che dicono di soddisfare i criteri per essere il prescelto. Per quanto riguarda i Testimoni di Geova, vediamo come hanno inizialmente definito il “sostegno di Dio” e, in un secondo momento, vedremo se la loro storia corrisponde ai principi descritti nella Bibbia.

I Testimoni di Geova (o Studenti Biblici, come si chiamavano all’inizio) furono fondati dal pastore Charles Taze Russell. Nel secondo numero della rivista The Watchtower, Russell e i suoi collaboratori spiegarono come i futuri Testimoni di Geova avrebbero potuto verificare se erano ancora l’organizzazione scelta da Dio. La pubblicazione della Watchtower Society “Il regno di Dio è già una realtà” racconta:

Russell e i suoi collaboratori si rifiutarono di adottare i metodi di raccolta fondi così comuni nelle chiese della cristianità. Nel secondo numero della Torre di Guardia, sotto il titolo “Volete ‘La Torre di Guardia di Sion’?”, Russell affermò: “‘La Torre di Guardia’ ha, crediamo, GEOVA come suo sostenitore, e, stando così le cose, non chiederà né implorerà mai l’appoggio degli uomini. Quando Colui che dice: ‘Tutto l’oro e l’argento dei monti sono miei’ smetterà di provvedere i fondi necessari, capiremo che è tempo di sospenderne la pubblicazione” – Il regno di Dio è già una realtà p.195

I Testimoni di Geova concludono quindi:

I servitori di Geova non sollecitano offerte. … “Non abbiamo mai ritenuto giusto sollecitare offerte per la causa del Signore, com’è consuetudine […] Riteniamo che il denaro raccolto mediante varie forme di elemosina nel nome del nostro Signore sia offensivo, non accetto a lui, e che non rechi la sua benedizione né sui donatori né sull’opera compiuta”. – Il regno di Dio è già una realtà p.196

I Testimoni di Geova rispettano questo requisito?

Diamo un’occhiata agli ultimi anni. Nel 2014 tutte le congregazioni hanno ricevuto una lettera riservata che da istruzioni su come aumentare le donazioni. L’annuario 2015 inizia con una richiesta di denaro nella lettera del Corpo direttivo, seguita da esperienze di Testimoni di Geova che hanno dato soldi alla società. In un episodio del JW Broadcasting, sempre nel 2015, il membro del Corpo Direttivo, Stephen Lett, ha ricordato ai fedeli di come donare le loro “cose ​​di valore” e ha apertamente parlato della crisi finanziaria della Watchtower Society. Nella stessa trasmissione, un video musicale illustrava l’augurio del Corpo Direttivo mostrando dei Testimoni di Geova che donano denaro tramite le cassette di contribuzione alla Sala del Regno e con carta di credito. Un altro video musicale per i bambini implicava che uno può diventare amico di Geova se dona alla Watchtower i soldi del gelato.

Inoltre, JW.org ha pubblicato regolarmente suggerimenti su come donare denaro, ad esempio, nel 2014, 2013, 2012, 2007, 2003, 2002, 2001 e 2000. La Watchtower Society incoraggia i Testimoni di Geova a prendere in considerazione le “contribuzioni senza condizioni, “contribuzioni soggette a condizioni “e le “offerte pianificate“, incluso il designare la Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova come beneficiaria di una polizza di assicurazione sulla vita o il lascito di titoli e obbligazioni alla morte.

Certo, nessuno di questi include una esplicita richiesta o implorazione. Ma, da un punto di vista psicologico, la Watchtower Society induce i propri fedeli a donare soldi, stabilendo subdolamente tale azione come un obbligo morale. Considerate, per esempio, questa citazione:

I cristiani non sono sotto la Legge data a Israele. Quindi non sono obbligati a dare un importo fisso a Dio. Tuttavia, nella vera congregazione cristiana, il dare è fonte di grande gioia. – La Torre di Guardia, 2008, 1 agosto

Si noti la sottile psicologia qui coinvolta. Fondamentalmente, JW.org dice che 1) si devono fare donazioni se si vuole far parte della vera congregazione cristiana e che 2) ciò renderà felici.

Ritornando alle informazioni menzionate in precedenza, possiamo anche vedere l’effetto carrozzone in gioco con il titolo “Modi in cui alcuni scelgono di contribuire per l’opera mondiale“: il manipolatore induce i suoi seguaci a fare una cosa sostenendo (che sia vero o meno) che molte persone hanno già fatto la stessa cosa.

Psicologicamente parlando, i Testimoni di Geova cercano di raccogliere molti soldi “mediante varie forme di elemosina nel nome del nostro Signore“. In sintesi: l’organizzazione dei Testimoni di Geova chiede denaro. Quando il Corpo Direttivo afferma che “non chiederemo né imploreremo mai l’appoggio degli uomini ” sta chiaramente mentendo.

Cosa concludiamo da questo?

Matteo 12:37 dice:

poiché dalle tue parole sarai dichiarato giusto e dalle tue parole sarai condannato

Ebbene, usando le loro stesse parole, lo standard definito da Charles Taze Russell per determinare chi ha il sostegno di Geova, abbiamo valutato che:

Se anche volessimo concedere che abbiano avuto la benedizione di Dio in passato è evidente che i Testimoni di Geova hanno perso il suo sostegno. Può una religione senza la benedizione di Geova Dio essere la vera religione?

Consideriamo un altro aspetto.

Nello stabilire i segni della falsa religione, lo scrittore biblico Luca dice quanto segue:

Egli disse: “Badate che nessuno vi svii; poiché molti verranno in base al mio nome, dicendo: ‘Sono io’, e: ‘Il tempo stabilito si è avvicinato’. Non andate dietro a loro. – Luca 21:8

Questo verso della Bibbia si può applicare ai Testimoni di Geova? Esaminiamo i fatti:

‘Sono io’

Anche Gesù ci trasmette la voce di Geova, dirigendo la congregazione attraverso “lo schiavo fedele e discreto” [il Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova, ndr] – La Torre di Guardia 15 Agosto 2014 p.21

Sulla falsariga del modello stabilito da Gesù (cioè nutrire molti per mezzo di pochi), lo schiavo è formato da un piccolo gruppo di fratelli unti che sono direttamente impegnati a preparare e dispensare cibo spirituale durante la presenza di Cristo …  Coloro che formano lo schiavo composito riceveranno tale incarico quando otterranno la ricompensa celeste. Insieme al resto dei 144.000 condivideranno la grande autorità di Cristo in cielo – La Torre di Guardia 15 Luglio 2013

[I Testimoni di Geova] devono ascoltare Gesù. Devono ascoltare anche i suoi fratelli. Dopo tutto, la principale responsabilità di aver cura del benessere spirituale del popolo di Dio è stata affidata a loro. Cosa significa ascoltare la voce dei fratelli di Cristo? … Gesù Cristo considera il leale sostegno dato ai suoi fratelli come se fosse dato direttamente a lui. … Facciamo dunque tutto il possibile per ascoltare il Cristo e i suoi fratelli unti con lo spirito – La Torre di Guardia 15 Febbraio 2009

Queste sono solo alcune citazioni, selezionate della letteratura Watchtower, che illustrano come lo “schiavo fedele e discreto”, il Corpo Direttivo, la guida spirituale dei Testimoni di Geova, afferma di essere la voce di Gesù in Terra e dice che l’ubbidienza a lui equivale all’ubbidienza a Gesù Cristo. Sta essenzialmente dicendo: “Io sono lui [il Cristo]“.

‘Il tempo stabilito si è avvicinato’

I Testimoni di Geova hanno una lunga storia di previsioni di date fallite: hanno erroneamente predetto il “tempo stabilito”, cioè “La fine di questo sistema di cose” e gli eventi legati all’Armageddon, per il 1914, il 1925 e il 1975 (un clic sull’anno vi porterà ad un’analisi dettagliata delle previsioni fallite che i Testimoni di Geova hanno fatto per l’anno specifico). Hanno anche promosso sei spiegazioni diverse e contraddittorie della profezia biblica legata all’Armageddon. Più di recente, hanno ancora una volta rafforzato la loro convinzione che l’Armageddon sia dietro l’angolo, che è ormai diventato un clichè narrativo: “Questa guerra arriverà entro il ventesimo secolo. Arriverà al tempo giusto.“. Naturalmente non l’ha fatto.

Inoltre, i Testimoni di Geova tendono a dimenticare l’impressionante elenco di date che hanno abbandonato: 1780, 1798, 1799, 1829, 1840, 1844, 1846, 1873, 1874, 1878, 1880, 1881, 1906, 1910, 1914, 1915, 1917 , 1918, 1920, 1921, 1925, 1932, 1935, 1940, 1951, 1975, 1980, 1986, 2000, tutte “date significative” che sono state prese in considerazione.

Alla luce di queste prove: i Testimoni di Geova corrispondono alla descrizione di Luca 21:8? Pretendono di parlare nel nome di Gesù e credono che la fine sia vicina?

Oltre questo, i Testimoni di Geova hanno affermato di essere profeti:

Chi è il profeta di Geova? Chi è il moderno Geremia? I semplici fatti dimostrano che Dio è stato lieto di usare i Testimoni di Geova” – La Torre di Guardia, 1959, 15 gennaio, pagine 40, 41

Dio ha sulla terra un popolo di profeti o testimoni di Dio […] i Testimoni di Geova” – Svegliatevi!, 1986, 8 giugno, pagina 9

Come abbiamo visto, i Testimoni di Geova hanno una misera storia come profeti. Cosa dice la Bibbia sui falsi profeti?

Guardatevi dai falsi profeti che vengono a voi in manto da pecore, ma dentro sono lupi rapaci – Matteo 7:15

In conclusione: in base alle loro stesse norme e alla Bibbia, come rispondere alla domanda: i Testimoni di Geova sono la vera religione?

Naturalmente, questo articolo è solo un’analisi semplificata e ci sono molti altri aspetti da considerare quando si cerca la vera religione. Ma quando una denominazione fallisce in due aree chiave, questo getta un’ombra non da poco sulla valutazione complessiva. Abbiamo ampie ragioni per dubitare che i Testimoni di Geova siano l’unica vera fede.


(*) I Testimoni di Geova hanno ripetutamente affermato di essere l’unica religione, ad es.

Analogamente, Geova sta usando oggi un’unica organizzazione per compiere la sua volontà. Per ricevere la vita eterna nel Paradiso terrestre dobbiamo identificare tale organizzazione e servire Dio come parte di essa“- La Torre di Guardia 1983, febbraio 15, pagina 12

È presunzione da parte dei testimoni di Geova affermare di essere i soli ad avere il sostegno di Dio? No, non più di quanto lo fosse per gli israeliti in Egitto affermare di avere il sostegno di Dio malgrado ciò che credevano gli egiziani, o per i cristiani del I secolo affermare di avere l’appoggio di Dio a esclusione dei capi religiosi giudei.“- La Torre di Guardia 2001, 1 giugno , Pagina 16

Fonte: cult101

Traduzione a cura di: jwanalize (Roberto)

**********   **********

L’associazione Quo Vadis a.p.s. di Modena

per vivere ha bisogno del tuo aiuto

110 (1)110

OPPURE TRAMITE UN VERSAMENTO   POSTEPAY

Immagine

GRAZIE !

>>>>>>>>>>  <<<<<<<<<<

https://www.facebook.com/quovadisaps

quovadis.aps@gmail.com

rocco.politi@gmail.com

telefono  392 1539014

One thought on “I Testimoni di Geova sono la vera religione? 23/6/2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili


8 + uno =

1D11y Ij qIzA rr fpU

Please type the text above: