Il fiasco dello “Scopo della Svegliatevi!” 14/8/2017

BASE DOC

Una volta, all’interno di ogni copertina della Svegliatevi!, rivista pubblicata dalla Watchtower Bible & Tract Society di New York Inc. si poteva trovare una dichiarazione sul suo “scopo”  o “missione”. È interessante vedere come tale dichiarazione è cambiata nel corso degli anni. Prestate attenzione in particolare ai seguenti termini, quando sono stati introdotti nella dichiarazione sullo “scopo” della rivista e come sono stati cambiati da una semplice dichiarazione di scopo a dichiarazioni profetiche che, in ultima analisi, si sono rivelate false:

  • questa / nostra / generazione
  • 1914
  • nuovo ordine / Nuovo Ordine
  • nuovo sistema
  • nuovo mondo
  • sistema di cose

Dal 8 Agosto 1955 al 22 Agosto 1964

2

3

Non c’è niente di sbagliato in questa dichiarazione.

Dal 8 Settembre 1964 al 8 luglio 1975

5

Con l’aggiunta delle parole “questa generazione” gli editori di Svegliatevi! hanno sottilmente modificato la loro dichiarazione di scopo in una dichiarazione profetica.

Dal 22 Luglio 1975 al 8 aprile 1982

6

Non è più questa generazione”. È la nostra generazione”. Interessante cambiamento di parole, considerando che l’anno è il 1975.

Dal 8 gennaio 1977 al 8 aprile 1982

7

Il 1975 è andato ma la promessa non si è ancora realizzata. È ancora per la nostra generazione”.

Dal 22 aprile 1982 al 22 maggio 1983

8

La profezia è cambiata. Sono passati 7 anni dal 1975. Forse non era per “la nostra generazione“. Deve essere un po’ dopo ma prima che le persone che hanno visto gli eventi del 1914 muoiano.

Dal 8 giugno 1983 al 22 maggio 1986

9

Quelle persone non sono ancora morte. Sono tutte sulla settantina, supponendo che avessero almeno 15 anni quando avvennero gli eventi del 1914.

Dal 8 giugno 1986 al 22 dicembre 1986

10

Nuovo Ordine” non era una buona scelta di parole. “Nuovo sistema” dovrebbe andare un po’ meglio.

Dal 8 gennaio 1987 al 22 febbraio 1988

Nessuna dichiarazione di missione in questo periodo. Forse “nuovo sistema” non era la migliore scelta di parole. Hanno avuto bisogno, probabilmente, di 14 mesi per riflettere.

Dal 8 marzo 1988 al 22 dicembre 1990

11

La fine è così vicina ora! Le persone che hanno visto gli eventi del 1914 sono ormai ben oltre i loro 80 anni. “Nuovo sistema” è stato sostituito da “nuovo mondo. Molto meglio. Quei 14 mesi sono stati fruttuosi.

Dal 8 gennaio 1991 al 22 ottobre 1995

12

Non c’è più bisogno di paragrafi.

Dal 8 novembre 1995 al 22 dicembre 2001

13

Tutte le persone che hanno visto gli eventi del 1914 sono ormai ultranovantenni. Questa promessa non sembra poi così sicura. La generazione che ha visto gli eventi del 1914 sta rapidamente passando.

Dal 8 gennaio 2002 al dicembre 2012

14

Niente da segnalare. La promessa è ancora lì, appena accennata perché la generazione che ha visto gli eventi del 1914 è morta e sepolta.

Da Gennaio 2013 ad Oggi

Nessuna dichiarazione di scopo dal dicembre 2012. È lo stesso periodo in cui è stata inventata la “generazione sovrapposta”.

Probabilmente è meglio che la Watchtower abbia rimosso la sua dichiarazione di missione. Dopo tutto, la dichiarazione di missione della rivista non ha affatto edificato la fede nelle promesse del Creatore, se tali promesse venivano fatte tramite la corporazione che pubblica la rivista Svegliatevi! Le persone che seguono ogni parola del Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova hanno la tendenza a dimenticare che questi “portavoce di Dio” stampano false profezie all’interno delle loro riviste almeno dal 1964.

La “generazione che ha visto gli eventi del 1914” è passata prima della “promessa del Creatore di un nuovo mondo pacifico e sicuro”. Ciò sottolinea con forza che gli editori della rivista si sono sbagliati. Hanno mentito. Hanno ingannato milioni di persone con una falsa promessa. E ora hanno rimosso qualsiasi riferimento a tale promessa dalle pagine della loro rivista, mentre allo stesso tempo dicono ai loro seguaci che la fine è più vicina di quanto non sia mai stata prima.

Se si commette un errore nell’interpretare la Bibbia, si alzano le mani e lo si ammette. Questo dimostrerebbe autentica umiltà. Ma no. I leader dei Testimoni di Geova non lo fanno. Non si scusano per i loro errori. Semplicemente apportano delle piccole modifiche alle loro pubblicazioni e sperano che nessuno le noti. In ogni caso, hanno milioni di seguaci che creeranno le scuse per loro. E lo sanno. Eppure nonostante i loro seguaci siano militanti in difesa della Watchtower, la Watchtower Corporation li buttererebbe sotto un tram alla prima occasione solo per prendere le distanze dalle proprie false profezie. Ad esempio, durante il Congresso 2017, il Corpo Direttivo ha preparato un video che critica i propri seguaci per aver creduto nelle loro false profezie.

Se i Testimoni di Geova fossero veramente interessati alla verità, metterebbero in discussione la loro organizzazione. Chiederebbero perché l’organizzazione non si assume la responsabilità dei propri errori. Pretenderebbero una chiara ammissione di quegli errori

nelle pagine della loro letteratura. E chiederebbero di prendersi la responsabilità e di smetterla di dare la colpa agli “altri”.

Pubblicazioni inserite a cura di:

Bruno Santini

**********   **********

L’associazione Quo Vadis a.p.s. di Modena

per vivere ha bisogno del tuo aiuto

110 (1)110

GRAZIE !

>>>>>>>>>>  <<<<<<<<<<

https://www.facebook.com/quovadisaps

quovadis.aps@gmail.com

rocco.politi@gmail.com

telefono  392 1539014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili


5 × uno =

sZf966Xf9 lnpl eLB

Please type the text above: