IL CORPO DIRETTIVO RICHIEDE A TUTTI I TESTIMONI DI GEOVA DI FIRMARE IL NUOVO DOCUMENTO SULLA PRIVACY (CIRCOLARE). 12/4/2018

BASE DOC

Un nuovo documento riguardante il consenso al trattamento dei dati personali (privacy) viene distribuito in questi giorni nelle congregazioni.

Probabilmente, se non sicuramente, verrà fatta ( e certamente si farà) pressione su tutti i proclamatori affinché venga firmato…


Chi non lo firmerà probabilmente non potrà godere dei famosi “privilegi” (incarichi).

Sarebbe interessante che ogni proclamatore, prima di firmarlo, riflettesse sul contenuto: forse troverebbe dei validi motivi per non firmarlo.


Apponendo la propria firma a tale documento si darà alla congregazione un’autorizzazione in più perché la propria vita venga controllata maggiormente.  

La mancanza della firma da parte del proclamatore su questo documento, può interrompere il potere smisurato che l’organizzazione ha su ogni testimone, incluso chissà il mancato annuncio di una possibile ed eventuale disassocuiazione.

Immagine1

Traduzione circolare del 31 Marzo 2018

A TUTTI I CORPI DEGLI ANZIANI

Oggetto: regolamento generale sulla protezione dei dati


Cari fratelli:

Il regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) entrerà in vigore nel Regno Unito e
la Repubblica d’Irlanda nel maggio di quest’anno con l’obiettivo di armonizzare le leggi sulla protezione dei dati in Italia paesi soggetti al diritto dell’Unione europea. Il GDPR, tra le altre cose, introdurrà nuovi diritti per individui e aumentare significativamente le sanzioni per non conformità.


Di conseguenza, tutte le congregazioni dovranno adeguare il modo in cui gestiscono i dati personali.

In preparazione per l’implementazione del GDPR, si prega di seguire i seguenti passi:


1. Tutti gli anziani devono acquisire immediatamente familiarità con il contenuto dell’avviso e del co di Dati personali (S-290) e Istruzioni per l’uso di dati personali (S-291) moduli (allegati) e la pagina Uso dei dati personali nella sezione “Norme sulla privacy” di jw.org. Le forme S-290 e S-291 sarà disponibile nella sezione “Moduli” della scheda “Documenti” su jw.org.


2. Si prega di seguire la direzione nel modulo di annunci e promemoria (S-147) di aprile 2018 informare la congregazione del GDPR e le azioni che devono essere intraprese dai sorveglianti di gruppo e dal segretario.

In relazione ai paragrafi 4-6 del modulo Istruzioni per l’uso dei dati personali (S-291), si prega di notare quanto segue:

• Ai fini della protezione dei dati, nel Regno Unito e nella Repubblica d’Irlanda è minorenne una persona sotto i 13 anni.


• Quando una persona è minorenne, il titolare della responsabilità genitoriale deve firmare la comunicazione e Consenso per l’utilizzo dei dati personali (S-290). Di solito questo sarà uno o entrambi i genitori del minore, ma potrebbero includere altri se, ad esempio, questo è specificato in un ordine del tribunale. Nel Regno Unito un solo titolare della responsabilità genitoriale deve dare il proprio consenso. Però, nella Repubblica d’Irlanda due titolari della responsabilità genitoriale devono firmare la comunicazione e consenso per l’uso di dati personali (S-290).

Grazie mille per la vostra diligenza e buona collaborazione nell’attuazione di questa nuova procedura. I cambiamenti nella legge secolare richiedono talvolta che apportiamo modifiche alle procedure organizzative. Come gli adattamenti, tuttavia, spesso portano a proteggere e rafforzare i nostri diritti alla privacy e quelli dei nostri fratelli e sorelle. (Dan 6:4, Rom. 13:1) Cogliamo l’occasione per inviare il nostro caldo amore cristiano e i migliori auguri.

Vostri fratelli,

circolare-privacy-marzo-2018-1 circolare-privacy-marzo-2018-2 privacy

PER ULTERIORI INFORMAZIONI CHIAMATE AL NUMERO 3921539014

**********   **********

L’associazione Quo Vadis a.p.s. di Modena

per vivere ha bisogno del tuo aiuto

110 (1)

110

GRAZIE !

>>>>>>>>>>  <<<<<<<<<<

https://www.facebook.com/quovadisaps

quovadis.aps@gmail.com

rocco.politi@gmail.com

telefono  392 1539014

6 thoughts on “IL CORPO DIRETTIVO RICHIEDE A TUTTI I TESTIMONI DI GEOVA DI FIRMARE IL NUOVO DOCUMENTO SULLA PRIVACY (CIRCOLARE). 12/4/2018

  1. Come già ampiamente illustrato si tratta di un adempimento legale richiesto dallo stato italiano e della comunità europea per la tutela dei dati personali.
    E’ chiaro che se non si da il consenso per l’uso di tali dati da inserire nei database delle varie associazioni chiamate in causa, non sarà possibile usare tali persone per incarichi di responsabilità. (niente elenchi, niente lettere o e-mail, comunicazioni telefoniche, rimborsi spese, ecc.)
    Ma questo vale per tutte le associazioni e confessioni.
    Per esempio se un prete o un sacrestano non da il consenso, o viola la legge, o non potrà più svolgere le sue funzioni. I TG sono molto rispettosi delle leggi e sono stati tra i primi a effettuare la richiesta. Non è così per le altre confessioni e organizzazioni religiose che per paura di perdere adepti stanno ritardando le richieste. CARO ROCCO, SMETTI DI FARE IL BUFFONE su questioni che non sei in grado nemmeno di capire…per favore.

    • Non riuscite proprio a non offendere!! Dunque ora con la privacy non potrete annunciare dissociazioni o disassociazioni, dire il nome di chi segnate, non potrà fare il rapportino mensile di ore di servizio. Quindi io mi dissocio ma non potete dirlo. Fantastico !!! Non verrei ostracizzata…. Se fossi tdg ci penserei prima di firmare…. non si sa mai….

    • si, è vero sono molto rispettosi delle leggi. E delle istituzioni.
      Partecipano anche ogni anno alle riunioni dell’OSCE ((http://www.osce.org/it) come tranquillamente si può vedere dall’elenco dei partecpanti redatto ogni anno dallo stesso ente scaricabile dal sito. Ah, la Watchtower e quel senso di NEUTRALITA’ che va a intermittenza (meglio, a CONVENIENZA). Tante belle cose, a disposizione per altri approfondimenti. Luca da Bologna.

  2. A proposito, se vogliono essere in regola, le realtà del no-profit devono rispettare la nuova normativa europea sulla privacy dei dati personali (GDPR o 2016/679).
    Quindi anche tutti gli associati a Quovadis devono richiedere a questa associazione il modulo per il consenso dei trattamento dei dati personali.
    Chissà quanti lo faranno? Fossi in voi mi preoccuperei di essere SCHEDATO da individui così ambigui. Chissà cosa ne faranno dei vs dati. Pensateci bene prima di firmare…

  3. Marco li conosco troppo bene i tg per poterti dare ragione!
    rispettosi delle leggi?
    associazione no-prof it? mi viene da ridere!!!
    io in tantissimi anni ho visto solo tanto marciume nascosto dietro un falso perbenismo!!!
    Marco io non so se tu sei uno di loro comunque prima di esprimerti e OFFENDERE documentati bene!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 caratteri disponibili


+ sei = 10

efpe4G4 1oo1pp mB L

Please type the text above: