Perchè non firmare il consenso al trattamento dei dati personali. 15/4/2018

BASE DOC

Da alcuni giorni gli anziani di congregazione sono impegnati a rincorrere proclamatori attivi ed inattivi per far firmare loro il consenso al trattamento dei dati personali da parte dell’organizzazione. Senza la firma a questo consenso a partire dal 25 maggio 2018, l’organizzazione dei Testimoni di Geova potrebbe avere grosse grane legali in merito alle nuove normative sulla privacy.

Ci sono dei buoni motivi per non firmarlo. Vediamo quali.

Il corpo direttivo dei Testimoni di Geova desidera fortemente che gli anziani di congregazione controllino ogni aspetto della vita del proclamatore (battezzato e non, attivo e inattivo).

Per far questo vengono tenuti in congregazione ed online dei registri (anche temporanei) dove per motivi disciplinari e di controllo, vengono archiviate (anche temporaneamente) informazioni sulla vita personale di tutti gli aderenti.

Per capire meglio di cosa stiamo parlando, pubblico un questionario che devono compilare gli anziani quando ad un proclamatore vengono assegnati particolari incarichi.

Il questionario che mi è arrivato in formato digitale è in lingua inglese, per vostro beneficio pubblico il testo in italiano.

Il candidato è un buon predicatore del regno? 
A quanto ammontano le ore spese nel servizio di campo negli ultimi sei mesi?
Se le sue ore sono poche spiegare il perché.

Se il candidato è un pioniere regolare ha completato le 840 ore di servizio durante l’anno passato?
Se no spiegate il perché


Come considera i suoi incarichi? 

Collabora col corpo degli anziani? 
Ha una buona relazione con gli altri membri della congregazione? 
Per favore descrivete le sue abitudini personali. 
Aspetto personale e abbigliamento. 
Condotta con persone del sesso opposto.
Con chi si associa (in amicizia). 


Ascolta musica che promuove immoralità sessuale, violenza, spiritismo, idolatria, o altri soggetti non appropriati per un cristiano?
Nell’anno passato ha visionato materiale in appropriato per i cristiani come film o video contenenti violenza, spiritismo, o immoralità sessuale?


Legge materiale pornografico in forma stampata, in Internet, o in altro modo?
Se si, per favore spiegate.


Il candidato è stato disassociato in passato ed è stato riassociato negli scorsi cinque anni?
Se sì, quando e perché. 

Il candidato è stato ripreso da un comitato giudiziario negli ultimi tre anni? Se sì, quando?

Francamente, come descriveresti il passato del candidato in merito educazione, droga, moralità, vita domestica,?
Descrivete qualsiasi difficoltà avete avuto col candidato.


Come reagisce ai consigli che gli vengono dati? 

Siete d’accordo con tutte le risposte date dal candidato? 
Se no spiegate perché. 

Raccomandate il candidato come volontario per i progetti di costruzione nel vostro territorio? Spiegate perché si, o perché no
Raccomandate il candidato per servire come volontario nel campo delle costruzioni delle assegnazioni in paesi stranieri? Spiegare perché si perché no.

segue una pagellina con VOTI per i seguenti aspetti

– aspetto personale
– attitudine al duro lavoro
– equilibrio nell’esprimere giudizi
– stabilità emotiva
– spiritualità

(ogni membro del comitato di servizio deve esprimere un proprio voto)


scarica il questionario in lingua inglese cliccando qui
(resterà disponibile per il download fino al 13 giugno 2018)

______________________________
 
 
Firmando il consenso al trattamento dei dati personali, autorizzate l’organizzazione indistintamente a:
– tenere un’archivio con le vostre abitudini personali (come sopra)
– inviare lettere alla filiale ed ad altre congregazioni contenenti informazioni sulle vostre abitudini e comportamenti
– porre domande imbarazzanti (a voi o ad altri riguardo a voi) al fine di valutare se portarvi davanti un comitato giudiziario
– menzionarvi in annunci di riprensione pubblica o disassociazione
– includere informazioni private sulla vostra vita nei rapporti dei sorveglianti viaggianti
 
Cosa succede se non si dà il consenso o se si revoca a mezzo raccomandata indirizzata alla filiale ed al corpo degli anziani locali.
– non possono tenere registrazioni a vostro nome (e, forse, potrete ottenere di consegnare un rapporto di servizio anonimo)
– non possono convocarvi  per un comitato giudiziario o annunciare la vostra disassociazione pubblicamente
– non possono inviare alla filiale o ad altre congregazioni informazioni inerenti la vostra vita privata e le vostre abitudini
 
Tenete presente che il consenso al trattamento dei dati personali può essere revocato in qualunque momento a mezzo lettera raccomandata alla filiale e per conoscenza al corpo degli anziani della vostra congregazione.
 
Non è chiaro comunque come l’organizzazione possa quindi far valere i propri diritti di espellere un associato (a norma di legge) se questi violasse lo statuto (così come avviene in tutte le organizzazioni legalmente riconosciute). Non è escluso (è un mio parere personale) che in futuro un TdG approvato debba obbligatoriamente firmare il consenso, mentre chi volesse poi uscire senza “danni collaterali” possa anticipatamente revocare il consenso al trattamento dati a mezzo lettera per poi dileguarsi come “inattivo”.
Staremo a vedere
Fonte: I TESTIMONI DI GEOVA SI FANNO DOMANDE
http://testimonidigeovachiedono.blogspot.it/2018/04/perche-non-firmare-il-consenso-sulla-privacy.html?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed:+ITestimoniDiGeovaSiFannoDomande+(I+testimoni+di+Geova+si+fanno+domande)

**********   **********

L’associazione Quo Vadis a.p.s. di Modena

per vivere ha bisogno del tuo aiuto

110 (1)

110

GRAZIE !

>>>>>>>>>>  <<<<<<<<<<

https://www.facebook.com/quovadisaps

quovadis.aps@gmail.com

rocco.politi@gmail.com

telefono  392 1539014

5 thoughts on “Perchè non firmare il consenso al trattamento dei dati personali. 15/4/2018

  1. Tenere un archivio con le attitudini di coloro che hanno incarichi di responsabilità e delicate attività permette a chi sovraintende tali attività di sapere in modo trasparente che tali persone sono degne di fiducia. Chi si rifiuta ha probabilmente qualcosa da nascondere, e non va bene. Il fatto di firmare il consenso di tali dati è solo un adempimento di legge e inoltre permette all’interessato di venire a conoscenza che si stanno usando tali dati solo per il motivo per cui è stato dato il consenso.
    Massima trasparenza. E’ sempre stato fatto. Lo si fa anche nel caso di Pastori Pentecostali, lo fa la Curia con Preti e Vescovi. Non vedo cosa c’è da stupirsi. Solo ZIZZANIE…

  2. l’organizzazione progredisce e OPERA, spiritualmente ma anche in cose concrete, il sito piu visto al mondo in piu di 900 lingue!!!
    il vostro ciarpame e rancore serve solo a farvi stare male di stomaco!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0Pnnp fpNu8MNP5p gg lU9

Please type the text above:

 caratteri disponibili

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>