I TESTIMONI DI GEOVA PERDONO LA BATTAGLIA LEGALE PER OTTENERE UN RAPPORTO DI INDAGINE SUGLI ABUSI PRIMA DELLE VITTIME 29/6/2024

I Testimoni di Geova hanno tentato, senza successo, di far arrivare in anticipo nella loro chiesa una copia del rapporto finale dell’inchiesta sugli abusi nell’assistenza.

Il 21 giugno, la Congregazione cristiana dei Testimoni di Geova dell’Australasia (CCJWA) ha presentato un ricorso urgente all’Alta Corte di Auckland per ottenere una copia dell’ultimo studio del caso relativo alla confessione religiosa nel rapporto dell’inchiesta, ma il ricorso è stato respinto.

Ha inoltre cercato, senza successo, tutti i documenti sottostanti pertinenti a sostegno dello studio di caso.

In un caso separato, i Testimoni di Geova hanno anche chiesto il permesso di ricorrere in appello alla Corte Suprema dopo che la Corte d’Appello aveva respinto una precedente richiesta di evitare del tutto l’esame accurato dell’inchiesta.

RNZ è a conoscenza del fatto che il CCJWA ha ricevuto e commentato una bozza del caso di studio a maggio, ma deve ancora vedere la bozza finale.

Se la sua richiesta all’Alta Corte avesse avuto successo, la chiesa avrebbe potuto riceverne una copia prima che il governo o i sopravvissuti agli abusi avessero letto il rapporto.

I Testimoni di Geova sono l’unico gruppo religioso ad aver intrapreso un’azione legale contro la Commissione.

Ha intrapreso azioni simili contro le inchieste pubbliche all’estero, tra cui Australia e Regno Unito.

In una dichiarazione, un portavoce dei Testimoni di Geova ha affermato di non avere altra scelta che rivolgersi al tribunale.

“Concordiamo pienamente con l’obiettivo dell’inchiesta di proteggere i bambini, ma nutriamo serie preoccupazioni circa l’accuratezza del rapporto riguardante i Testimoni di Geova.

“La protezione dell’infanzia è della massima preoccupazione per i Testimoni di Geova e crediamo che il popolo della Nuova Zelanda, i suoi decisori e, soprattutto, i sopravvissuti, meritino di ricevere informazioni accurate. Non abbiamo altra scelta che ricorrere al tribunale per affrontare queste questioni. “

Mercoledì l’inchiesta consegnerà al Governatore generale il suo rapporto finale, che sancirà la conclusione di sei anni di lavoro.

Successivamente, la relazione verrà trasmessa al commissario per gli Affari Interni Brooke van Velden, che dovrà depositarla in Parlamento prima di renderla pubblica.

Ciò era previsto per la settimana a partire dal 22 luglio.

Sopravvissuti agli abusi della Chiesa Il portavoce neozelandese ed ex anziano dei Testimoni di Geova Shayne Mechen ha detto che gli ex membri dei Testimoni di Geova e i sopravvissuti erano arrabbiati per la nuova azione giudiziaria.

“Si sentono arrabbiati e frustrati perché questo dimostra che [alla chiesa] non importa.”

I sopravvissuti e gli ex membri avevano avvertito la Commissione che la chiesa sarebbe stata litigiosa, ha detto.

“Vogliono disperatamente proteggere il loro nome, ma dimostrano ben poca attenzione per le vittime, non solo della fede dei Testimoni di Geova, ma anche di altre organizzazioni religiose, perché nessuna di loro riceverà il rapporto finale prima di luglio”.

https://www.rnz.co.nz/news/in-depth/520393/jehovah-s-witnesses-lose-court-fight-to-obtain-abuse-inquiry-report-before-victims

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili


7 − sei =

s99s8snns8s99s lElq FV

Please type the text above: