AGGIORNAMENTI DAL CORPO DIRETTIVO (EHM) GEOVA 16/3/2024

Le Interpretazioni Riviste Di Tre Scritture Richiedono Cambiamenti Organizzativi, Accompagnati Da Una Recente Decisione Riguardante L’abbigliamento Presa Dal Corpo Direttivo (Ehm) Geova.

Il 15 marzo 2024, il membro del Corpo Direttivo Mark Sanderson, con la barba folta, ha condotto l’aggiornamento n. 2 del Corpo Direttivo sul sito dell’organizzazione. Un cambiamento si è già verificato di recente con l’aggiornamento del Corpo Direttivo del 15 dicembre 2023, sulla questione che gli uomini che portano la barba siano una scelta personale, poiché in primo luogo non esisteva alcuna indicazione scritturale a riguardo. Ora questo aggiornamento riguarda l’abbigliamento femminile, il saluto ai disassociati, i Comitati per i minori battezzati e gli Apostati.

Ciò che Sanderson affronta provoca grandi cambiamenti nelle pratiche dottrinali su cui si sono rigorosamente attenuti per molti anni. Di seguito è analizzato il video completo di 20 minuti dell’aggiornamento, insieme a un’analisi dettagliata degli argomenti del video minuto per minuto, citando Mark Sanderson ovunque.

Mark Sanderson evidenzia i cambiamenti secondo la nuova comprensione di 3 scritture, e molto altro ancora. Dice che il Corpo Direttivo ha realizzato “Un modello stabilito da Geova affinché possano analizzarlo”.

INIZIO DELL’AGGIORNAMENTO:

2 Pietro 3:9 “ Geova non è lento riguardo alla sua promessa, come alcuni considerano la lentezza, ma è paziente con voi perché non desidera che nessuno sia distrutto ma desidera che tutti giungano al pentimento”.

Mark Sanderson che menziona questa scrittura ha lo scopo di mostrare quanto Geova possa essere misericordioso, paziente, gentile e comprensivo.  “Quindi non sorprende che in tutta la Bibbia troviamo Geova che fa appello ai peccatori che si pentono. Vuole che ritornino. Sanderson sottolinea come Caino mostrò un odio omicida, ma Geova lo raggiunse. Quando Davide peccò, il profeta di Geova Natan lo condusse al pentimento. Nel caso di Israele, Geova continuò ad apparire loro anche se non mostravano alcun desiderio di cambiare.

Anche se Geova non costringe nessuno a pentirsi dei suoi peccati, mostra grande compassione e ha fatto di tutto per indurre i peccatori a pentirsi, se possibile.

Ti sei ritrovato a pensare molto alla misericordia di Geova? Ebbene, lo stesso ha fatto il Corpo Direttivo. Attraverso lo studio devoto, la meditazione e le discussioni abbiamo concentrato la nostra attenzione su come Geova ha trattato coloro che hanno commesso peccati gravi. 

Il Corpo Direttivo ha rispecchiato una comprensione più chiara dei trasgressori nella congregazione-

PER VIDEO CLICCA QUI: https://www.jw.org/it/news/area-geografica/dal-mondo/Aggiornamento-dal-Corpo-Direttivo-n-2-2024/

COME DOVREBBERO ESSERE TRATTATI I TRASGRESSORI

1° nuovo significato scritturale

Orario: 4:12 del video

2 Timoteo 2:24-25 “Poiché lo schiavo del Signore non ha bisogno di litigare, ma deve essere mite verso tutti, qualificato per insegnare, mostrando moderazione quando viene offeso,  istruendo con mitezza coloro che non sono favorevolmente disposti. Forse Dio può dare loro il pentimento che li conduce all’accurata conoscenza della verità”.

Sanderson sottolinea che, a causa degli appunti di studio delle Scritture, Paolo usa una parola greca che in questo contesto si riferisce a persone che resistono agli insegnamenti cristiani o che si pongono in opposizione ad essi. “Oggi questo può includere coloro che ignorano i consigli spirituali e vengono coinvolti in gravi trasgressioni. Chi viene coinvolto in una trasgressione grave ha bisogno dell’aiuto degli anziani. L’obiettivo di questi anziani non è giudicare se il trasgressore è pentito, ma parlare al trasgressore con mitezza. Qual è il loro obiettivo?”

In passato, gli anziani sono stati incaricati dal corpo direttivo di creare un comitato affinché il trasgressore decidesse 1. Quanto grave è il peccato ponendo domande molto personali 2. Decidere (giudicare) se il trasgressore sembra pentito. 

In una Torre di Guardia del 1995 1/1 Pg. 27-31 sotto “Applicare i principi divini” è solo un esempio di “linee guida suggerite” per gli anziani in un comitato (non giudicante) che decide se il trasgressore è sufficientemente pentito dei suoi peccati. Ciò include osservare (non giudicare) i suoi modi se sembra altezzoso o arrogante, valutare (non giudicare) come dice le cose se è pentito e chiedersi (non giudicare) se è sincero nel suo pentimento mostrando abbastanza dolore o se c’è è la mancanza di sincero desiderio.

VISITARE IL TRASGRESSORE PIÙ DI UNA VOLTA

Orario: 7:00 

Sanderson spiega l’attuale accordo su come, sebbene gli anziani in genere incontrino il trasgressore una volta per discernere se era pentito dei suoi peccati, ora c’è una comprensione più chiara che gli anziani possono decidere di visitare il trasgressore più di una volta. “Perché? In Apocalisse 2:21 si fa riferimento a Jezebel, al trasgressore, su come Gesù “le diede il tempo di pentirsi” – questo per allinearsi in qualche modo al modo in cui gli anziani gestiscono le chiamate pastorali ai trasgressori. “In questo modo, con gli sforzi degli anziani, possono aiutare un cristiano ribelle a tornare in sé.”

MINORENNI BATTEZZATI (DI ETÀ INFERIORE AI 18 ANNI) CHE COMMETTONO REATI GRAVI

Orario: 8:00

Secondo la nostra attuale disposizione, un minore battezzato incontrerebbe un comitato di anziani con i suoi genitori. Secondo la nostra nuova disposizione, 2 anziani incontreranno il minore e i suoi genitori cristiani. Gli anziani scopriranno quali passi stanno facendo i genitori per aiutare i loro figli a pentirsi. Se il minore ha un buon atteggiamento e i genitori si rivolgono a lui, i due anziani possono decidere di non approfondire la questione. Naturalmente, gli anziani si consulteranno occasionalmente con i genitori per assicurarsi che il minore riceva ciò di cui ha bisogno…Tuttavia, cosa succede se il minore persiste impenitente nel commettere atti illeciti? In tal caso, un comitato di anziani incontrerà il minore e i suoi genitori”. 

Il 4 marzo 2024 è stato emesso un verdetto per il processo Testimoni di Geova contro Norvegia che inizialmente era stato portato alla luce a causa delle pratiche dannose dell’Organizzazione dei Testimoni di Geova che causavano violenza psicologica e controllo sociale negativo sui minori. Di seguito è riportata una piccola parte della sentenza.

Nel processo, le principali questioni messe in discussione erano: l’influenza dei genitori sui minori battezzati, quali misure sono previste per proteggere i giovani vulnerabili nell’Organizzazione, la dinamica familiare dopo che un minore ha commesso un illecito e se questi insegnamenti dell’organizzazione sono ” linee guida” o regole rigide. Nel processo hanno testimoniato sulla questione 25 testimoni, attuali ed ex. 

Il verdetto alla fine è stato che l’Organizzazione dei Testimoni di Geova ha perso la posizione dello Stato, poiché ha gravemente violato i diritti dei bambini e la libertà di espressione. Questo aggiornamento è stato rilasciato una settimana dopo il verdetto in Norvegia.

GLI ANZIANI RITORNANO DAL TRASGRESSORE

Orario: 9:30

1 Corinzi 5:13 “ Mentre Dio giudica quelli di fuori? Togliete il malvagio da voi stessi”.

Sanderson suggerisce che una persona malvagia deve essere allontanata dalla congregazione perché si rifiuta di rispondere ai ripetuti tentativi di amore e preoccupazione che gli anziani gli hanno mostrato. Tuttavia, il comitato non si limiterà semplicemente a spiegare quali passi può intraprendere, ma potrà anche spiegare che vorrebbe incontrare di nuovo l’individuo tra qualche mese. Quando si incontreranno di nuovo, dovranno fare un caloroso appello per invitarli di nuovo nella congregazione e vedere se il trasgressore è ripetitivo e vuole tornare. “- Ma che dire delle persone che sono state disassociate in passato?

Orario: 10:55

“Il corpo direttivo ha deciso che gli anziani dovrebbero visitare, pregare e rivolgere loro un caloroso appello affinché ritornino. Se una persona fosse stata lontana per molto tempo, anche molti anni, sarebbe senza dubbio molto debole spiritualmente”

Ora gli anziani possono tenere uno studio biblico, anche se la persona non viene reintegrata. “Se sei una persona disassociata in ascolto, speriamo che accetti l’amore degli anziani per tornare nella congregazione”.

NON ABBIAMO BISOGNO DI EVITARE COMPLETAMENTE UNA PERSONA DISASSOCIATA

2° nuovo significato scritturale

Orario: 12:20

1 Corinzi 5:11 “Ma ora vi scrivo di smettere di frequentare qualcuno chiamato fratello che sia un fornicatore o un avaro o un idolatra o un oltraggiatore o un ubriacone o un rapace, e nemmeno di mangiare con un tale uomo ”.

“Quando una persona viene allontanata dalla congregazione, smettiamo di frequentare un uomo, nemmeno di mangiare. Questo però non significa che un cristiano non possa invitare un disassociato a partecipare a un’adunanza di congregazione. Pertanto non è necessario evitarli completamente”.

Orario: 13:20

Un breve video di una donna disassociata che partecipa a una riunione viene accolta da un fratello e una sorella, il fratello che le si avvicina dice: “Ciao, è bello vederti qui”. Una sorella accanto a lui prende la mano della donna disassociata e la tiene per un momento prima che si disperdano e vadano ai loro posti.

Ora puoi salutare i membri disassociati e invitarli alle riunioni.

Nel 1952, la Watchtower introdusse la pratica della disassociazione così come viene praticata oggi. Tuttavia, la misura in cui la Watchtower impiega questa forma di manipolazione non cristiana non ha alcuna giustificazione biblica. Sebbene esista un precedente scritturale per limitare l’associazione con fratelli coinvolti in azioni illecite, l’attuazione della Watchtower va oltre ciò che è giustificato. Ciò ha causato migliaia di vite, famiglie distrutte e cambiamenti di vita dannosi.

La parola “disassociato” non è mai menzionata nella Bibbia.

APOSTATI: ESSENDO LA LORO INFLUENZA CONTAMINATA, NON DEVONO ESSERE ACCOLTI

3° nuovo significato scritturale

Orario: 14:00

2 Giovanni 9-11 “Chiunque va avanti e non rimane nell’insegnamento del Cristo, non ha Dio. Colui che rimane in questo insegnamento è colui che ha sia il Padre che il Figlio. Se qualcuno viene a voi e non porta questo insegnamento, non accoglietelo nelle vostre case e non salutatelo.  Poiché chi gli rivolge un saluto partecipa alle sue opere malvage”.

Questa Scrittura non ci dice di non salutare qualcuno che è stato allontanato dalla congregazione? Nel contesto di questi versetti, il Corpo Direttivo ha concluso che l’apostolo Giovanni in realtà intendeva “ apostata e altri che promuovono attivamente una condotta sbagliata. Giovanni ordinò fermamente ai cristiani di non salutare nemmeno una persona del genere, a causa della loro influenza contaminante. Pertanto, se si sa che una persona promuove attivamente la trasgressione, gli anziani non andrebbero a trovarla, né i cristiani la saluterebbero”.

Questo non solo sta creando una spessa barriera che isola con chi i Testimoni di Geova si associano e cosa ascoltano, ma lascia anche un senso paranoico di chi è un “apostata” e chi non lo è, tra loro. Non hanno libertà di espressione, pensiero o parola. L’aggiornamento di febbraio 2024 parlava di apostasia e di false notizie, simili a molte, fornite da Steve Hyatt dal titolo “Dire la verità anche se etichettati come ingannatori”. Nel discorso, ha espresso la sua preoccupazione per i “ falsi/cattivi rapporti” sugli insegnamenti dell’Organizzazione, ammesso che questi “falsi rapporti” a cui si riferisce siano notizie ufficiali, documenti legali e fatti probatori. Parla come se questi falsi fatti dovessero essere trattati come apostati… poiché anch’essi non sono d’accordo con gli insegnamenti dottrinali o con il modo di fare dell’organizzazione

Orario: 15:50

Sanderson riassume le 3 scritture di cui hanno una nuova comprensione.

2 Timoteo 2:24,25Un comitato di anziani istruirà il trasgressore a condurlo al pentimento e non dovrà essere frettoloso nel giudicare.  1 Corinzi 5:11Una persona che rifiuta di pentirsi deve essere allontanata dalla congregazione, tuttavia, i Testimoni di Geova non hanno bisogno di evitarla completamente, permettendo loro di salutarla gentilmente quando partecipa alle riunioni. Agli anziani è inoltre consentito condurre studi biblici con i disassociati e svolgere numerose chiamate pastorali. 2 Giovanni 9-11 – in particolare agli apostati o a coloro che commettono attivamente azioni illecite (non essere d’accordo con gli insegnamenti o causare consapevolezza di abusi nell’organizzazione è tra le loro opinioni su azioni illecite) non devono essere associati né salutati. Queste nuove informazioni saranno contenute anche in una serie di articoli sulla Torre di Guardia, insieme agli anziani che riceveranno indicazioni su come applicare queste nuove comprensioni spirituali. 

NUOVE LINEE GUIDA SULL’ABBIGLIAMENTO

Orario: 18:00

Il Corpo Direttivo mi ha chiesto di leggere il seguente annuncio. Il Corpo Direttivo ha deciso che le sorelle possono scegliere di indossare pantaloni quando partecipano alle riunioni, alle assemblee e ai convegni cristiani del ministero. I pantaloni non dovrebbero essere casual ma dignitosi, modesti e appropriati. Se ha una parte nel programma, deve indossare un vestito o una gonna.

Inoltre i fratelli possono scegliere di non indossare giacca o cravatta. Dovrebbe anche indossare ancora qualcosa che non sia casual, ma modesto e dignitoso. La stessa indicazione su quando indossare questo abbigliamento vale anche per i fratelli.

I fratelli e le sorelle dovrebbero continuare a indossare le precedenti linee guida sull’abbigliamento quando visitano la Betel.

Alcune cose che non sono state menzionate nell’aggiornamento del Corpo Direttivo:

  • 10. Dettagli riguardanti minori che commettono atti illeciti che diventino ampiamente noti nella congregazione, deve essere fatto un annuncio che “Una questione che coinvolge (il nome della persona) è gestita dagli anziani” Quindi, indipendentemente dal fatto che un bambino debba essere disassociato, se un “peccato” diventa “ampiamente noto”, gli Anziani faranno un annuncio pubblico, nominando il bambino.
  • 16. “Peccati come l’abuso di minori, l’apostasia e il tentativo di porre fine a un matrimonio richiedono una cautela speciale”. Si noti che non hanno menzionato di aver contattato le autorità per abusi sui minori, un vero crimine. Insinuano anche che gli anziani indaghino sul proprio matrimonio (non giudichino) se c’è qualche schema in gioco.

Miss Usato av

SCRIVICI IL TUO PENSIERO SU QUESTO NUOVO AGGIORNAMENTO SU quovadis.aps@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili


otto × = 32

2LHell

Please type the text above: