I testimoni di Geova prendono soldi dai governi che verranno distrutti dal loro Dio Geova!

Confessioni religiose,

il Comune regala 280mila euro ai

Testimoni di Geova

Duecentottantamila euro ai Testimoni di Geova. Questo il contributo per il 2011 stanziato ieri dalla giunta milanese. Una bella somma, non c’è che dire, la seconda per importo, dopo i 3 milioni di euro all’Arcidiocesi di Milano. Come previsto dalla Legge regionale 12 dell’11 marzo 2005 Palazzo Marino ha approvato contributi per 3 milioni e mezzo a favore delle confessioni religiose che ne hanno fatto richiesta. Ovvero l’Arcidiocesi di Milano (per 15 parrocchie, 3.038.000 euro), la Congregazione delle Suore Angeliche di San Paolo (ente ecclesiastico autonomo dalla Curia, 100.000 euro), la Chiesa Cristiana Evangelica «Semplicemente Amore» (90.256,80 euro), la Chiesa Apostolica (31.450,40 euro), l’Associazione dei Testimoni di Geova di Milano Baggio (204.132,80 euro), l’Associazione dei Testimoni di Geova di Milano Gallaratese (48.800 euro), l’Associazione dei Testimoni di Geova della Lombardia (31.360 euro) e l’Opera per le Chiese Evangeliche Metodiste in Italia (32.000 euro).  Tali contributi sono finanziati con l’8% degli oneri di urbanizzazione secondaria e sono destinati al restauro e alla manutenzione degli immobili a uso religioso dei culti presenti in modo stabile e organizzato a Milano. La ripartizione dei fondi tra le varie confessioni viene stabilita tenendo conto del loro peso sociale nella città conteggiato dal Settore Statistica sulla popolazione residente e sulle confessioni prevalenti in relazione a ciascuna cittadinanza, desunti da fonti ufficiali come Istat, Censis e Orim (Osservatorio Regionale per l’integrazione e la multietnicità), a cui vengono affiancati altri indicatori indiretti (per esempio, il numero dei riti funebri e degli edifici sul territorio).

http://www.ilgiornale.it/news/milano/confessioni-religiose-comune-regala-280mila-euro-ai-844110.html