Testimoni di Geova – Alcuni divieti che l’organizzazione impartisce ai propri adepti.

Alcuni divieti che

l’organizzazione dei

Testimoni di Geova

impartisce ai propri adepti.

 

Non possono salutare la bandiera. (Salvezza 1939 p. 253; TdG 1/7/77 p. 415)

Non possono comprare, accettare o detenere qualsiasi oggetto o simbolo religioso, né indossarlo (TdG 1/11/72 p. 647, 648; Sv 22/2/77 p. 28/30; Ks. 91 p. 85)

Non mangiare della mortadella o dei würstel (Sangue medicina e legge di Dio, 1969, p.12)

Non possono in alcun modo partecipare ad alcuna attività promossa da organizzazioni religiose come servizi funebri (TdG 1970 p. 735 e 1/7/68 p. 413; Verbale del 7/3/86)

Non possono partecipare a matrimoni, battesimi, cresime ecc., (TdG 1/10/61 p. 607 e 15/7/65 p. 444; circolare 6/7/79; Ks. 91 p. 95)

Non possono celebrare il Natale, la Pasqua, i compleanni né gli onomastici, la festa della mamma, del papà, il giorno di S. Valentino, il 1° maggio, i morti (TdG 1/12/68 p. 735 e, 15/12/91 p. 4;Sv. 8/10/56 pp, 24-26;Annuario 1976 p. 146; Ks. 91 p. 95)

Non si può ricordare la nascita di Cristo (“La verità che conduce alla vita eterna”, 1968 p.447)

Non si può festeggiare il compleanno (TdG 1/9/92 pp. 30-31; opuscolo, “I Testimoni di Geova e la scuola”, pp 17-18).

Non si può festeggiare la festa del papà e della mamma (opuscolo, “I Testimoni di Geova e la scuola” p. 21; Sv.8/10/56 pp.24-26; “Ragioniamo …”, p.150).

Non si può partecipare alle elezioni scolastiche e fare il capoclasse (opuscolo, “I Testimoni di Geova e la scuola”, p. 16).

Non si può lavorare in ditte che producono articoli natalizi (Km 3/1974; per un analisi dettagliata dei lavori che i Testimoni di Geova possono o non possono fare si consiglia la lettura del succitato Ministero del Regno (Km) e di quello del 10/1976)

Non possono lavorare in un bar o in un esercizio dove si vendono tabacchi, biglietti della lotteria e schedine del totocalcio (TdG 15/3/73 p. 163; Sv. 22/12/75 pp. 26, 27; Km. 3/74 e 10/76)

Non possono accettare sangue e, fino a poco tempo fa, non potevano accettare trapiantti o vaccini di alcun tipo, né mangiare in recipienti di alluminio. (The Golden Age, 30/1/35 p. 269; Consolation, 31/5/39 p. 3; TdG 15/7/61 p. 447; Km. 11/90)

Non possono utilizzare fertilizzanti, dare cibo al proprio animale contenente sangue o fargli trasfusioni, comprare del legno compensato che è stato preparato con della colla a base di sangue, lavorare dove si impiega del sangue, per esempio, sangue animale come concime (TdG 1/11/64 p. 639; 1/5/65 p. 282; Sv. 22/2/63 p. 24)

Non si può mangiare un animale ucciso ma non debitamente dissanguato (“La verità che conduce alla vita eterna”, 1968 p. 166)

Non possono accettare letteratura religiosa da altre confessioni, possono leggere solo la propria (TdG 15/8/84 p. 31, 15/3/86 p. 12; Km. 1/86 p. 4 § 7)

Non possono giocare a carte neanche se la posta è di pochi centesimi (Sv. 8/12/75; Km. 10/70, 8/74)

Non possono svolgere alcuna attività politica, da fare il sindaco o altro, o partecipare alle elezioni scolastiche (Sv. 22/11/74 pp. 13/16; Circolare del 6/7/79 e 8/1/79)

Non possono mangiare uova di pasqua, lepri e conigli pasquali (Sv. 22/3/86 p.7)

Non possono frequentare l’università (prima anche la scuola secondaria). (TdG 15/8/53 p. 160, 15/9/71 p. 574; Sv. 8/11/69p. 15, 22/11/71 p. 8; lettera del 7/12/85)

Non possono prendere di frequenza pillole per il mal di testa (TdG 15/8/78 p. 32; Lettera del 7/12/85)

Non possono (certe volte) ritornare da alcune persone per discutere su problemi dottrinali, “non ha bisogno di contendere” (lettera del 24/10/89)

Non possono per ricerche e studi, consultare la biblioteca della Betel (lettera del 5/10/83)

Non possono se infermiera, fare una trasfusione di sangue ad altro testimone anche se glielo ordinasse il dottore (Lettera del 12/9/80)

Non possono scrivere e spedire lettere a giornali senza prima averle fatte leggere agli anziani (circolare 25/1/90)

Non possono pronunciare discorsi personali, ma devono attenersi agli schemi provveduti dalla Società (Circolare del 24/6/83)

Non possono far ricadere sulla congregazione il biasimo di portare in tribunale un fratello insolvente, ma è preferibile rimetterci del denaro; è meglio tenere nascoste queste vergogne (TdG 1955 p. 510, 15/11/86 p. 20, 15/1/91 p. 28; Ks. 91 p. 139)

Non possono mandare i bambini all’asilo (Circolare del 8/1/79)

Non possono far parte di una giuria (TdG 74 p. 159/160; Sv. 8/5/79 p. 27/29)

Non possono criticare la Società Torre di Guardia (TdG 15/10/57 p. 621, 632; Qualificatevi, 1963 p. 160; Ks. 91 p. 95)

Non possono brindare, fare cin cin (TdG 1/10/68 p. 607, 15/4/94 p. 28; Sv. 8/6/85 p. 27)

Non possono augurare “salute” a chi starnutisce (Sv. 2273/63 p. 31)

Non possono giocare a scacchi e collezionare francobolli (Sv. 22/12/71 p. 16, 8/9/73 p. 12, 8/1/95 p. 16)

Non possono essere intervistati e fornire informazioni sull’organizzazione senza essere preventivamente autorizzati dalla Società (Circolare del 25/1/90)

Non possono bere certi tipi di vino (Sv. 22/2/63 p. 24, 22/3/84 p. 30)

Non possono usare alcuni tipi di sciampo per capelli (Lettera del 24/4/75)

Non possono giocare con i videogiochi (TdG 1/1/84 p. 30, 31)

Non fare un brindisi o “cin cin” (TdG, 01-10-1968, p.607; Sv. 8-6-1985, p.27)

Non portare la barba (TdG, 1-2-1976, p.85; TdG 15/9/1968 pp. 575-576; TdG 1/2/1976 p.85)

Non possono vedere teleromanzi alla TV (TdG 15/7/87 p. 19/20)

Non si può praticare la danza classica (TdG 1/2/76 p.85)

Non possono avere in casa per ornamento delle maschere (Sv. 8/8/95 p.24)

Non possono pensare perché è dannoso (TdG 15/1/68 p. 44)

In un matrimonio geovista è vietato mettere confetti nei sacchetti delle bomboniere, usare le popolari marce nuziali, lanciare del riso sugli sposi (Km. 7/67; TdG 15/8/61 p. 511, 1/9/69 p. 534)

Non possono sposare un incredulo (Ks. 91 p. 132)

E’ sconsigliato (una volta era vietato), il ricorso agli psicologi e agli psichiatri (TdG 1/6/78 p. 31/32; Sv. 8/8/60 p. 30)

E’ vietato recitare il Padre nostro con persone di un’altra fede (SJ. P. 26, 27)

Predicando per strada, non possono contare come servizio di campo, il tempo impiegato per prendere un caffè o fare uno spuntino (Km. 5/79, 9/88 p. 3)

Se, come lavoro fai il postino; attenzione, sarebbe condannabile il cristiano se fra i luoghi in cui consegna la posta vi fossero alcune case di ladri o una ditta che vende idoli? (TdG 1/1/83 p. 26)

Non raccogliere denaro per il mondo o per una data causa (TdG 15/8/65 p. 488)

Non si può fumare una sigaretta (TdG 15-11-1973, pp.688-696)

Non tenere immagini di Santi, farne un falò (TdG 15/7/75 p. 423; Sv. 8/8/74, p. 5; Annuario 1973 p. 55)

Non si deve avere amici che non sono Testimoni di Geova (TdG del 15/7/91 p.23; TdG del 15/1/91 p. 27; TdG del 15/4/93 pp.15-16; TdG del 1/7/93 p. 22).

Non si può partecipare ad attività extrascolastiche come attività sportive organizzate (opuscolo “I Testimoni di Geova e la scuola”, pp. 22-23).

Non si può praticare sport professionisti (Sve 8-11-1986, p.17,18)

Non si può fare l’animatrice in una gara sportiva o la reginetta in un concorso di bellezza (opuscolo, “I Testimoni di Geova e la scuola”, p.23).

Non si può partecipare a balli studenteschi (opuscolo, “I Testimoni di Geova e la scuola”, p.24).

Non si può recitare il Padrenostro con persone di un’altra fede (opuscolo, “I Testimoni di Geova e la scuola”, pp. 26-27).