4 luglio 1940 Québec, Bando – 4 luglio 1957 Ghana Registrazione del Matrimonio. 4/7/2014

download

4 luglio 1940

Québec,

Bando 

Il 4 luglio 1940 il governo del Québec bandì l’organizzazione dei testimoni di Geova a causa della loro posizione neutrale.

Per ulteriori particolari sulla persecuzione religiosa nel Québec vedi Svegliatevi! del 22 aprile 2000, pp. 20-3.

Le misure imposte il 4 luglio 1940 scatenarono immediatamente un’ondata di persecuzione contro i testimoni di Geova in Canada.

Dall’indomani la polizia a cavallo cominciò a fare irruzione in case private e nelle Sale del Regno dei Testimoni e a confiscare quantitativi di Bibbie e altre pubblicazioni religiose.

La filiale della Società fu occupata dalla polizia. (yb80 pp. 137-138 Canada)

4 luglio 1957

Ghana

Registrazione del Matrimonio

Il successivo progetto importante fu quello di aiutare i fratelli a porre il loro matrimonio su una solida base. Da che il paese era divenuto una colonia della Gran Bretagna le leggi inglesi sul matrimonio civile erano state applicate nel paese accanto alle leggi non scritte del matrimonio consuetudinario. Sia i matrimoni civili che quelli consuetudinari erano riconosciuti perfettamente legali, benché nella legge il matrimonio civile abbia la precedenza sul matrimonio consuetudinario. Di gran lunga la maggioranza dei nostri fratelli fino al 1957 si erano sposati secondo la legge consuetudinaria. Ciò significava che, benché i matrimoni fossero legali, non erano registrati, salvo alcuni casi dove gli individui li avevano registrati presso i consigli locali.

Il 4 luglio 1957 la filiale scrisse a tutte le congregazioni spiegando la necessità di registrare i matrimoni tra i testimoni di Geova. Le informazioni si basavano sul materiale dei numeri de La Torre di Guardia del 1956 che trattava il matrimonio. In quel tempo ciò significava che le coppie che si erano sposate secondo le non scritte leggi consuetudinarie facessero un matrimonio civile.

Ora la maggioranza dei consigli locali nel paese hanno dal governo l’autorità di registrare i matrimoni consuetudinari. Questo non è come il matrimonio civile, ma è altrettanto impegnativo, legale e correttamente registrato. Quindi ora si lascia alle coppie in che modo si vogliono sposare, se vogliono seguire la disposizione del matrimonio civile o andare dal consiglio locale e far registrare il matrimonio consuetudinario. yb74 p. 182

Q-QUO-VADIS-FB2

www.facebook.com/quovadisaps

  www.quovadisaps.org

 quovadis.aps@gmail.com

telefono  392 1539014