I DINOSAURI SI TRASFERISCONO SU VENERE! 18/8/2014

 1

I DINOSAURI

SI TRASFERISCONO

SU VENERE!

Nel descrivere i pianeti del sistema solare, questa rivista menziona il pianeta Venere e dice:

2

Dovrebbe essere molto chiaro ai lettori del libro del giudice Rutherford intitolato Creazione che lo stato attuale del pianeta Venere è esattamente come quello in cui si trovava la terra prima del Diluvio, ed è significativo il fatto che alcuni astronomi hanno anche ipotizzato che animali come i dinosauri che una volta popolavano il nostro pianeta, adesso abbiano trovato in Venere un luogo ideale in cui vivere”. (The Golden Age – 1° aprile 1931, p. 428)

 

Che cosa hanno detto? I Dinosauri “su Venere hanno trovato un luogo ideale dove vivere”? Lo schiavo fedele crede davvero che effettivamente i dinosauri lasciarono la terra prima del diluvio e sono stati trasportati (tramite astronavi?) su Venere dove ora sono “felici?” L’Arca di Noè era troppo piccola per loro in modo che il dio delle Pleiadi il cui nome è Geova ha guidato un disco volante e li ha trasferiti su Venere? E chi erano gli “astronomi”, che hanno proposto questa ipotesi? Isaac Vail? Non ho mai sentito parlare di questa teoria.

Allo schiavo fedele e discreto, ora è arrivata “nuova luce”.

3

● Quando fu che Dio creò i dinosauri e quando si estinsero? — U.S.A.

La Bibbia non dà specifiche risposte a questa domanda. Secondo il racconto di Genesi, gli animali furono creati nel quinto e sesto ‘periodo’ o ‘giorno’ creativo. Se l’espressione ebraica tradotta “grandi mostri marini” [ebraico, tan·ni·nim’] include i dinosauri, che abitavano spesso le zone paludose e acquitrinose, significherebbe che i dinosauri furono creati il quinto “giorno”. (Gen. 1:21) Non sappiamo se continuarono a esistere finché fu creato l’uomo (verso la fine del sesto “giorno”). Al più tardi pare probabile che sparissero dalla terra al tempo del diluvio del giorno di Noè. I dinosauri erano rettili, e alcune specie di dinosauri hanno una spiccata somiglianza strutturale e in altri modi con le lucertole (sauros è, infatti, la parola greca per “lucertola”; saura in Levitico 11:29, LXX). Non tutti i tipi di dinosauri erano di dimensioni così gigantesche. Quindi, anche se fossero sopravvissuti fino al Diluvio, non sarebbe stato necessario introdurre nell’arca coppie delle varietà gigantesche. Altri rappresentanti più piccoli della particolare famiglia o “specie” a cui essi appartenevano sarebbero stati sufficienti per adempiere il comando divino. (La Torre di Guardia 1/1/1974, p. 31)

Sebbene il metodo di datazione basato sulla radioattività sia innovativo, si fonda ancora su congetture e supposizioni. Invece il racconto biblico contenuto nel primo capitolo di Genesi enuncia semplicemente l’ordine generale della creazione. Ammette la possibilità che ci siano voluti forse miliardi di anni per la formazione della terra e molti millenni in sei “giorni”, o ere creative, per preparare la terra come dimora dell’uomo.

Alcuni dinosauri (e pterosauri) possono essere stati veramente creati nella quinta era elencata in Genesi quando, come dice la Bibbia, Dio fece le “creature volatili” e i “grandi mostri marini”. Forse altri tipi di dinosauri furono creati nella sesta epoca. La grande varietà di dinosauri con il loro enorme appetito sarebbe stata appropriata data l’abbondante vegetazione che esisteva evidentemente nel loro tempo. — Genesi 1:20-24.

Quando i dinosauri ebbero adempiuto il loro scopo, Dio pose fine alla loro esistenza. Ma la Bibbia tace in merito a come o a quando lo fece. Possiamo essere certi che i dinosauri furono creati da Geova per uno scopo, anche se al presente non comprendiamo perfettamente quale fu. Non furono uno sbaglio, un frutto dell’evoluzione. Il fatto che compaiano all’improvviso nella documentazione fossile senza presentare alcun legame con antenati fossili, e anche che scompaiano senza lasciare nessun fossile di collegamento, testimonia contro l’idea che tali animali si siano evoluti gradualmente in un arco di milioni di anni. Pertanto la documentazione fossile non sostiene la teoria dell’evoluzione. Invece è in armonia con il punto di vista biblico circa gli atti creativi di Dio”.

(Svegliatevi! 8/2/1990, p. 11)

 

Q-QUO-VADIS-FB21

www.facebook.com/quovadisaps

  www.quovadisaps.org

 quovadis.aps@gmail.com

telefono  392 1539014