Grande progetto ex testimoni di Geova – Testimonianza: Trappola Micidiale!

Testimonianza:
Trappola Micidiale

di Agnese Iannone

 Verso la fine di ottobre 1974 venni a contatto con i testimoni di Geova. Avevo 36 anni e insegnavo in una scuola elementare poco distante da casa mia, dove vivevo con 2 bambine di 8 e 5 anni. Triste e depressa per l’ improvvisa scomparsa di mio marito, non fu difficile cadere nella trappola micidiale dei TdG. Mi offrirono un paradiso di delizie sulla Terra e la speranza della resurrezione dei nostri cari defunti. Allora ero felice e orgogliosa di far parte di un’ organizzazione religiosa, che affermava di avere la verità esclusiva. A malincuore devo ammettere che mi sono illusa, ho dovuto ricredermi quando, alcuni mesi fa, feci una scoperta sorprendente e molto deludente: la verità dei TdG era adulterata. Poiché ho sempre amato ed amo tuttora la verità, la mia coscienza m’ impose di prendere una seria e saggia decisione: uscire da questa organizzazione falsa e lusinghiera. Dal marzo 1990 non mi sono più associata alla congregazione del paese in cui vivo attualmente con la mia famiglia cresciuta di altri 2 figli, in quanto mi risposai con un testimone di Geova , nel 1978. Un bel sogno è svanito nel nulla ed ora mi trovo ad affrontare la realtà nuda e cruda. Meglio una triste realtà che vivere nell’ ipocrisia e nella menzogna. Difatti i capi di Brooklin, abilmente e astutamente usano l’ esca della “fine prossima e della vita eterna su una terra paradisiaca” per far cadere nella loro trappola le persone disinformate e ingenue. Lo SCHIAVO FEDELE E DISCRETO non è che un impostore, un manipolatore della Bibbia, un imprenditore che trae molti vantaggi economici dalla vendita di libri, riviste ed opuscoli, sfruttando la povera gente che si sacrifica e spera di meritare il paradiso terrestre. Il fallimento di tutte le date fissate in precedenza, riguardanti la fine del sistema mondiale , mi ha fatto capire che il presunto “schiavo fedele” raggira tutti facendo cadere la colpa dei suoi errori di calcolo sui fedeli seguaci , poco avveduti. E così il povero, ingenuo caduto in trappola, viene strumentalizzato, manipolato come un burattino: la sua personalità è annullata, il cervello ha subito il plagio. Poiché ho sempre contestato ogni argomento illogico e assurdo, venivo considerata ribelle, pericolosa e polemica. Assolutamente non bisogna riferire ciò che si pensa agli altri membri associati; chi lo fa rischia la morte civile venendo espulso dall’ organizzazione. Entra in azione una rete di spionaggio: il sospettato viene spiato, controllato in ogni suo passo, la sua vita privata è violata. I dissidenti, i cui nomi vengono carpiti mediante vili ricatti a qualche fratello dalla mente debole, vengono sottoposti ad interrogatori di 3° grado da un cosiddetto COMITATO GIUDIZIARIO, interno all’ organizzazione. Vi sembra assurdo, cari amici e lettori, non è vero? Credetemi! E’ la pura sacrosanta verità! I capi della setta si fingono portatori di verità, adescando le povere vittime che cadono nella trappola micidiale, da cui esce solo chi ha coraggio, non senza aver riportato ferite profonde e traumatiche. Io, come tanti amici coraggiosi, ho avuto la forza di uscirne con conseguenze traumatizzanti. La mia famiglia si è disgregata: mio marito e la mia secondogenita sono ancora prigionieri della TORRE DI GUARDIA. Potete dunque immaginare il mio dramma…la mia angoscia! Spero tanto che , un giorno non lontano, possano ravvedersi e capire il sottile inganno. Cari fratelli tdg, se amate davvero la verità, perché non usate il vostro cervello facendo cadere la benda dagli occhi ? Per quale motivo i capi della setta vi obbligano ad interrompere ogni rapporto con i fuorusciti e vi proibiscono di leggere qualsiasi libro che non sia quello della Società TdG. facendovi credere che tutti gli altri scritti sono opera della carne? Non è forse perché hanno paura che scoprirete il vero volto dell’ organizzazione? Uscite da una setta religiosa che vi alimenta con cibo avariato e non fatevi intimorire da espressioni ripetitive come : “Il cane è tornato al proprio vomito” “Sono usciti perché non erano della nostra sorta”! . Siamo usciti perché non ci riteniamo falsi e ipocriti, non siamo cani rognosi, ma persone amanti della verità e della giustizia, perciò abbiamo vomitato tutto il cibo velenoso, che abbiamo ingerito inconsciamente. Liberatevi dal giogo tirannico dell’ oppressore , dalla dittatura teocratica che vi tiene intrappolati! Se queste accuse possono sembrarvi esagerate , infondate, sfido qualsiasi tdg che abbia un po’ di fegato, a smentirle con prove alla mano. Se siete sicuri di avere la verità non dovete temere alcun confronto. Cari lettori, ora vivo in provincia di Salerno, mi sono ritirata con una pensione baby, con la responsabilità di educare da sola i 2 figli di 11 e 8 anni, avuti dal 2° matrimonio, in quanto mio marito s’è trasferito all’ estero, restando nella setta. A tutte le autorità regionali, provinciali, comunali e religiose rivolgo un appello: “ Fate qualcosa, vi supplico, perché questa organizzazione di uomini assetati di potere non possa mietere altre vittime con l’ inganno, facendole cadere nella sua TRAPPOLA MICIDIALE”!
Agnese Iannone Giugno 1990