Per essere salvati bisogna per forza diventare testimoni di Geova?

Per essere salvati

bisogna per forza diventare

testimoni di Geova?

Due dichiarazioni tratte dalle loro pubblicazioni:

torre di guardia 1989 1/9 p.19 par.7

Rimaniamo organizzati per sopravvivere ed entrare nel Millennio.

Solo i testimoni di Geova, i membri dell’unto rimanente e la “grande folla” come organizzazione unita sotto la protezione del supremo Organizzatore, hanno la speranza scritturale di sopravvivere all’imminente fine di questo sistema condannato dominato da Satana il Diavolo. (Rivelazione 7:9-17; 2 Corinti 4:4) Saranno loro la “carne” che Gesù Cristo disse si sarebbe salvata attraverso la peggiore tribolazione di tutta la storia umana. Gesù disse che nel giorno in cui Egli sarebbe stato rivelato sarebbe stato come ai giorni di Noè. Dentro l’arca, che richiese molti anni di sforzi organizzati per essere completata, solo otto anime umane sopravvissero al Diluvio universale, e sopravvissero come unito gruppo familiare.

 

torre di guardia 2006 15/5 p.22 par.8

Siete preparati per sopravvivere?

Come Noè e la sua famiglia timorata di Dio furono preservati nell’arca, così oggi la sopravvivenza dipende dall’avere fede edall’essere uniti e leali alla parte terrena dell’organizzazioneuniversale di Geova.

Il mio punto di vista

Miliardi di credenti appartenenti a religioni diverse, ritengono di trovarsi nella vera religione, e tutti sperano di essere salvati, dalla fine del monto.

A differenza dei testimoni di Geova essi credono, che non sia compito loro stabilire chi sarà salvato e chi sarà distrutto. Credono che il Giudice è Dio esarà lui a decidere, sulla base di chiari insegnamenti che ha fatto scrivere nella sua Parola la Sacra Bibbia: Poiché il Signore è nostro giudice,il Signore è nostro legislatore,il Signore è nostro re; egli ci salverà. Isaia 33:22

La Bibbia rivela che per ottenere la salvezza non basta autodefinirsi salvati, come fanno tutti i testimoni di Geova. Bisogna invece riconoscere che questo ruolo aspetta all’unico Salvatore Gesù essendo egli la Via, la Verità, la Vita.

Per essere salvati è necessario riconoscere il ruolo determinante che ha Gesù su tutta l’umanità.

E’ necessario avere chiaro nella propria mente che la salvezza è un dono di Dio, che non si ottiene per autoconvincimento, ne per l’efficienza di aver messo in pratica tutte le regole che l’organizzazione dei testimoni di Geova impongono in maniera martellante ogni, giorno ogni settimana, ogni mese, per tutta la vita.

A tutti coloro che sono ancora in qualche parziale modo, testimoni di Geova di nome e non di fatto, a cui le viene ancora detto la bugia che sono nella verità, li esorto a ragionare sulle parole che la Bibbia dice: “Conoscerete la verità e la verità vi renderà liberi”. Ragionate attentamente Gesù disse:”liberi” non “salvati”.

A tutti i testimoni di Geova infatti le viene inculcato che solo loro sono gli unici a soddisfare tutte le regole e vengono manipolati facendoli sentire già dei salvati. In più giustificano la predicazione che le viene imposto di compiere intensamente, dichiarando una grossolana bugia, definendo la predicazione uno strenuo impegno per aiutare altri a essere salvati, naturalmente SOLO dopo che hanno abbandonato la loro  religione e passare ai testimoni di Geova.

Ma la pensavano cosi anche i discepoli di Gesù?

Un giorno alcuni di loro le rivolsero la domanda su chi poteva essere salvato:

26 Quelli che ascoltavano dissero: Allora chi potrà essere salvato?. 27 Rispose: Ciò che è impossibile agli uomini, è possibile a Dio. Luca 18:26-27

In conclusione per essere salvati, bisogna per forza diventare testimone di Geova?

La risposta si trova quindi nelle indimenticabili amorevoli parole di Gesù.

Ciò che è impossibile agli uomini, è possibile a Dio

FACCIAMO NOSTRE QUESTE PAROLE!

RICORDIAMO SEMPRE CHE LA VITA E’ DONO DI DIO CHE ELARGISCE TRAMITE SUO FIGLIO GESU’ A TUTTA L’UMANITA’.